MEDIATORE CULTURALE
Contenuti
Per l’area istituzionale e legislativa: la normativa nazionale e regionale sull’immigrazione, l’ordinamento sanitario nazionale, legislazione scolastica ecc..; per l’Area tecnico – professionale: ruolo del mediatore interculturale, tecniche di insegnamento della lingua italiana agli stranieri ecc.; per l’area linguistica: la lingua inglese e una lingua straniera (di uno dei Paesi di provenienza degli immigrati extracomunitari); l’area socio – psico – pedagogica e didattica: psicologia sociale e di comunità, il lavoro sociale, antropologia culturale, pedagogia e didattica dell’intercultura, sociologia delle religioni ecc. ; per l’area socio – sanitaria: educazione alla salute e tecniche di primo soccorso; ed infine per l’area statistica e informatica: statistica di base, elementi di metodologia della ricerca sociale, elementi di informatica e tecniche della comunicazione multimediale.

Obiettivi
Qualificare un operatore che sia in grado di: favorire la comunicazione tra l’utenza straniera e le istituzioni, creare condizioni di pari opportunità nell’accesso ai servizi, facilitare la conoscenza delle culture degli immigrati e il mantenimento della loro identità culturale facilitando la comprensione delle problematiche attinenti a realtà culturali diverse.

Mediatore-culturale
Durata
600 Ore di cui 60 in aula, 240 in FAD, 300 di stage presso strutture convenzionate

Requisiti di ingresso
Diploma Scuola Media Superiore - Buona conoscenza di una lingua a scelta tra : inglese, spagnolo, arabo, altra lingua di un paese extracomunitario

Certificazione Finale
Qualifica Regionale (L.r. 19/87)

Ruolo Professionale
Mediatore Culturale

 

Sbocchi Professionali
-Pubblica amministrazione: anagrafe, uffici di relazione con il pubblico, centri per l’impiego, uffici speciali per l’immigrazione;
-Settore socio – sanitario: ospedali, consultori, servizi di informazione socio-sanitaria, servizi di prevenzione e riduzione del danno
-Pubblica sicurezza: uffici stranieri delle Questure, Commissariati, Centri di accoglienza temporanea;
-Servizi per l’integrazione: integrazione socio-culturale, mediazione abitativa, corsi per l’apprendimento della lingua, servizi per l’integrazione tra “autoctoni” e immigrati
-Scuola
-Strutture socio-assistenziali pubbliche e private: centri di prima accoglienza, servizi di sostegno extracarcerari, istituti per minori

Per Informazioni chiama al numero +39.081.736.31.65

 

 

sigmanet cisco ecdl logo AF Pearson logo formate Campania Fondo Sociale

Promozioni attive

Promo