Contenuti
Analisi dei bisogni e delle risorse dell’immigrato e delle comunità straniere - Attività di formazione rivolta agli immigrati e/o ad operatori e professionisti che interagiscono con loro - Intermediazione Culturale - Intermediazione Linguistica - Orientamento, facilitazione e monitoraggio delle relazioni immigrato/servizi - Predisposizione e rimodulazione del Piano di Assistenza Individualizzato - Psicologia - Sociologia - Elementi di Antropologia - Disagi sociali - Tecniche di Interpretariato - Lingue stranieri -
Obiettivi
Il mediatore culturale svolge attività di accompagnamento e facilitazione nella relazione tra immigrati e contesto di riferimento, analizzando bisogni e risorse dell'immigrato, predisponendo e/o rimodulando un eventuale piano di assistenza e svolgendo attività di intermediazione linguistica e culturale e di orientamento ai servizi pubblici e privati. svolge, inoltre attività di formazione e consulenza, oltre che agli immigrati, anche al personale italiano in servizio, che interagisce con gli stranieri.
Sbocchi Professionali
Lavora prevalentemente come lavoratore autonomo con contratti di collaborazione nell'ambito di cooperative sociali, per conto della pubblica amministrazione (anagrafe, uffici di relazione con il pubblico, centri per l'impiego, uffici speciali per l'immigrazione; uffici stranieri delle Questure, Commissariati, Centri di accoglienza ecc.) e nei servizi di prima accoglienza di scuole, ospedali, consultori, carceri e tribunali.
DURATA
300 ore Aula + 200 ore Stage
LIVELLO EQF
5
REQUISITO INGRESSO
Diploma di Scuola Media Superiore
CERTIFICAZIONE FINALE
Qualifica Professionale di
Mediatore Culturale